ilibrichedivoraronomiopadre I libri che divorarono mio padre    

La strana e magica storia di Vivaldo Bonfim
storia di Afonso Cruz

Elias ha dodici anni ed è orfano. Prima che nascesse, suo padre, un impiegato che passava il tempo a leggere nell’ufficio in cui avrebbe dovuto lavorare, è scomparso ne L’Isola del dottor Moreau. Elias era certo che fosse banalmente morto d’infarto, ma per il suo dodicesimo compleanno la nonna gli regala le chiavi della soffitta in cui è stipata l’immensa biblioteca di suo padre e gli racconta la vera storia.

Elias comincia allora una bulimica lettura di tutti i volumi che incontra nella biblioteca, seguendo le tracce lasciate da suo padre libro per libro, con l’intento di ritrovarlo, passando dal libro che l’ha divorato al Dottor Jekyll e Mister Hyde e attraversando una serie di classici della letteratura fino ad arrivare a Delitto e castigo. Mentre parallelamente scorre la vita quotidiana – con le lezioni, la ragazzina più bella della scuola di cui sia Elias che il suo migliore amico diabetico, vittima di bullismo, sono innamorati, e le incomprensioni materne –, Elias s’immerge nella lettura fino a cadere, come suo padre, nei libri, ritrovandosi a conversare di vita e di letteratura con pericolosi assassini, cani trasformati in uomini e medici dalla doppia personalità, affrontando, pagina dopo pagina, tutte le insidie che nascondono la carta stampata e il diventare grandi.



Illustrazioni:

-----

Rilegatura:

brossura

Pagine: 120

Formato: 13 x 19,7 cm

Prezzo: 10,90 €

ISBN: 978-88-99765-30-9